San Marzano batte Scafatese: ai blaugrana l'andata delle semifinali - I AM CALCIO SALERNO

San Marzano batte Scafatese: ai blaugrana l'andata delle semifinali

Coppa Italia Eccellenza
Coppa Italia Eccellenza
SalernoCoppa Italia Dilettanti Campania

Si apre male il 2022 della Scafatese Calcio che, tra le mura amiche, perde 0-2 contro il San Marzano nella semifinale di andata della Coppa Italia Prof. Angelo Zeoli, una sconfitta con il classico scarto che allontana tantissimo la finale, che sarà comunque contesa nella gara di ritorno di mercoledì prossimo.

Per gli uomini di Pirozzi, invece, una prova convincente nonostante le molteplici assenze, che vale sicuramente un buon bottino in vista del match che verrà disputato al Novi.Sul prato in sintetico del "Giovanni Vitiello" di Scafati le due squadre passano i primi dieci minuti a osservarsi, ma una volta superata la soglia di studio sono gli ospiti a confezionare la prima azione pericolosa con l'ex Vincenzo Liccardi che approfitta di uno svarione difensivo e supera in dribbling il portiere Cappuccio ma, da posizione defilata, non riesce a centrare lo specchio; il vantaggio blaugrana arriva al 17', quando Nuvoli, che era stato letale anche nella gara di campionato, inventa una staffilata dalla distanza che vale la rete dello 0-1 beffando l'estremo difensore canarino Cappuccio, che può rifarsi cinque minuti dopo quando riesce, con buoni riflessi, a dire di no alla girata mancina di Fodè.

La Scafatese si fa vedere per la prima volta dalle parti di Palladino al 26' con una ripartenza fulminea orchestrata da Siciliano che trova con una verticalizzazione il neo acquisto De Vivo, che però di destro alza troppo la mira, ma anche nella seconda parte del primo tempo è il San Marzano a dare grattacapi alla difesa giallobleu, prima con il missile di La Montagna su punizione e poi con la staffilata di Fodè, trovando addirittura la rete sugli sviluppi di calcio d'angolo, annullata dal direttore di gara per posizione irregolare su indicazione del primo assistente.

Nella ripresa il leit motiv del match non cambia e gli ospiti aggrediscono la gara: al 54' miracolo di Palladino che devia in angolo il colpo di testa di Matute e tiene vivi i padroni di casa, al 57' Liccardi ci prova di sinistro e non trova il bersaglio grosso, ma trova invece al 64' il passaggio per Fodè che si invola verso la porta, conclude in maniera un po' sporca ma efficace, complice anche una deviazione, per il definitivo 0-2.

Entrano in casa canarina Itri, Simonetti e Mejri per Granata, Siciliano e Gambardella, ma i nuovi entrati non cambiano l'inerzia della partita, anzi gli ospiti sfiorano il tris per ben due volte con Liccardi, che non riesce a scrivere il suo nome sul tabellino perché la prima delle sue conclusioni viene deviata in angolo dal nuovo volo di un buon Cappuccio e la seconda sbatte beffardamente sul palo e torna in campo.

Il triplice fischio finale rilascia una fotografia di una Scafatese per nulla brillante, complice anche lo stop dovuto al focolaio covid, che ha causato un ritardo di preparazione post-natalizio, e riflette incvece un San Marzano in piena forma sia dal punto di vista fisico che mentale, ma il calcio ha insegnato di non dare mai nulla per scontato, e nel ritorno del Novi potrà ancora accadere di tutto.

SCAFATESE: Cappuccio 03, Granata (66' Itri), Gambardella (73' Mejri), Formicola 01, Maraucci, Astarita, De Vivo, Lopetrone, Malafronte (85' Elefante 02), Siciliano (66' Simonetti), Savarise.A disposizione: Farina 01, Carotenuto 03, Itri, Mejri, Camarota, Aiello 03, Elefante 02, Balzano 03, Simonetti.All: De Felice Severo

SAN MARZANO: Palladino 03, Cesarano 01, Dentice, Nuvoli (79' Maiorano), Chiariello, Velotti, La Montagna, Lettieri, Liccardi (91' Scoppetta 04), Matute, Fodè 01 (85' Tranchino 01).A disposizione: Pedace 02, De Bellis, Franza 02, Capuozzo 01, Caso, Falanga 02, Scoppetta 04, Tranchino 01, Maiorano.All: Pirozzi Egidio

RETI: 17' Nuvoli, 64' Fodè

Pasquale Formisano

Responsabile Ufficio Stampa Scafatese Calcio 1922

La Redazione