Sp.Pontecagnano: malcontento per i recuperi, richiesto un confronto - I AM CALCIO SALERNO

Sp.Pontecagnano: malcontento per i recuperi, richiesto un confronto

Promozione
Promozione
SalernoPromozione Girone E

Lo Sporting Pontecagnano con una nota ufficiale ha espresso la propria perplessità riguardo la decisione del Comitato regionale della Campania di fermare il campionato ma al contempo di far recuperare le gare precedentemente non disputate.

La Società A.S.D. Sporting Pontecagnano, nell’esprimere il proprio compiacimento per le decisioni adottate dal Comitato Regionale Campania con il C.U. n.82 del 03/01/2022 riferito allo slittamento dei campionati regionali fino al prossimo 23 gennaio 2022, non può contestualmente non segnalare il proprio malcontento rispetto alla decisione di disputare, in questo arco temporale, comunque eventuali gare di recupero di Campionato o di Coppa Italia Campania, nonostante il suddetto deliberato, con accordo tra le stesse Società.

Questa Società, nel prendere atto della difficile situazione epidemiologica determinata dall’aumento dei contagi da covid-19 nelle ultime settimane in tutto il Paese, nel riscontrare alcuni casi di positività nel gruppo squadra, già segnalati in una precedente e-mail a codesto Comitato, nonchè ulteriori isolamenti fiduciari in attesa dei tamponi di verifica, ha già sospeso in via precauzionale gli allenamenti di gruppo privilegiando attività con una programmazione individuale, a tutela della salute di tutti i tesserati e le rispettive famiglie, tenuto conto che la maggior parte degli atleti dilettantistici svolgono attività lavorativa al di fuori dell’attività sportiva.

La salvaguardia della salute è l’obiettivo primario per la scrivente Società, fin da subito impegnata per garantire il rispetto delle normative anti-covid e i protocolli in vigore.

L’A.S.D. Sporting Pontecagnano, consapevole delle difficoltà a cui va incontro lo stesso Comitato, auspica comunque che la S.V. si faccia carico di un confronto aperto anche alle altre Società sportive dove ognuno possa esprimere il proprio pensiero.

La Redazione