Il San Marzano passa nel finale, rimontato il Costa d'Amalfi - I AM CALCIO SALERNO

Il San Marzano passa nel finale, rimontato il Costa d'Amalfi

Foto: Raffaele Mercurio
Foto: Raffaele Mercurio
SalernoEccellenza Girone C

Importante vittoria esterna per il San Marzano che, come domenica scorsa in casa contro il Buccino Volcei, ribalta il punteggio nella ripresa e trova i 3 punti contro la Costa d’Amalfi.

La cronaca. La gara non offre molti spunti di cronaca, con i padroni di casa più aggressivi nel primo tempo e gli ospiti padroni del campo nella ripresa. Nel San Marzano lunga lista di indisponibili con Caso e Camara squalificati, oltre ai vari Chiariello, Rizzo e D’Agostino. Moduli speculari per le due compagini, in campo con il 4-3-3.

La prima opportunità è di marca blaugrana al quarto d’ora. La parabola di Marotta su punizione non trova di un soffio il tap-in vincente di De Bellis sul secondo palo. Al 28’ si sblocca il punteggio. Azione a sinistra dei costieri, dal cross nasce un flipper in area con respinta corta di Palladino e Somma che insacca su un contrasto con Tranchino a due passi dalla linea di porta. Pochi minuti dopo Totaro ha l’occasione di raddoppiare, ma alza la mira da buona posizione.

La reazione del San Marzano è infruttuosa. Infimo e Spinola non inquadrano lo specchio e si va dunque all’intervallo sul punteggio di 1-0. Nella ripresa l’undici di Pirozzi pianta le tende nella metà campo dei costieri. All’11’ Colarusso entra in area, viene anticipato da Cuomo, ma Manzi gli frana addosso a palla ormai lontana. L’arbitro non ha dubbi e indica il dischetto, con Spinola freddo nel realizzare il pareggio.

Baricentro più basso per la Costa d’Amalfi, con qualche tentativo in contropiede che si perde però molto lontano dalla porta di Palladino. Alla mezz’ora rapida combinazione tra Maiorano, Infimo e Marotta, con Manzi che blocca centralmente.

Minuto numero 41’, Marotta scappa a destra con uno stop a seguire e gira al centro. Maiorano si vede murare la prima conclusione, poi raccoglie il rimbalzo e insacca per il vantaggio blaugrana. Vibranti nell’occasione le proteste casalinghe, per un presunto tocco di braccio di Marotta.

Pochi minuti dopo Marotta viene atterrato in sandwich in area, ma l’arbitro gli fa cenno di rialzarsi. Dopo 4 minuti di recupero, il signor Valcaccia di Castellammare di Stabia manda tutti negli spogliatoi, con i calciatori del San Marzano in festa sotto il settore occupato dai circa 80 sostenitori ospiti.

COSTA D’AMALFI (4-3-3): Manzi; Mancino, Orta, Cuomo, Imperiale; Proto (42’ st Carrafiello), Vatiero, Ferraiolo (26’ st Celentano); Totaro (32’ st D’Auria), Stoia (38’ st Infante), Somma. A disposizione: Della Spada, Capasso, Reale, Esposito, Nappo. Allenatore: Proto (squalificato, in panchina Greco).

SAN MARZANO (4-3-3): Palladino; Dentice, De Bellis, Velotti, Tranchino; Colarusso, Lettieri (22’ st La Montagna), Nuvoli (28’ st Maiorano); Marotta, Infimo (37’ st Meloni), Spinola (44’ st Fernando). A disposizione: Grimaldi, Napolitano, Franza, Falanga, Visciano. Allenatore: Pirozzi.

ARBITRO: Valcaccia (Castellammare di Stabia). Assistenti: Pipola (Ercolano) e Vanacore (Castellammare di Stabia).

RETI: 28’ pt Somma (C), 13’ st Spinola rig. (S), 41’ st Maiorano (S).

NOTE. Spettatori 200 circa. Ammoniti: Tranchino (S), Proto (C), Totaro (C), Lettieri (S), Manzi (C), Greco (allen. C), Maiorano (S), Velotti (S), Celentano (C), Meloni (S). Calci d’angolo: 7-8. 

Ufficio stampa San Marzano - Giuliano Pisciotta

La Redazione