Pari tra Pol.Santa Maria e Licata: Maggio replica a Civilleri - I AM CALCIO SALERNO

Pari tra Pol.Santa Maria e Licata: Maggio replica a Civilleri

Serie D
Serie D
SalernoSerie D Girone I

La Polisportiva Santa Maria, dopo venti giorni di stop a causa di più tesserati positivi al Covid-19, è tornata in campo oggi pomeriggio al “Carrano” contro il Licata. I cilentani di mister Esposito, in tribuna perché squalificato, hanno pareggiato 1 a 1 al termine di un match che ha visto gli ospiti passare in vantaggio nel primo tempo con Civilleri, per poi farsi recuperare nella ripresa da bomber Maggio.

Esordio in serie D per il giovanissimo portiere Antonio Fezza, classe 2006, record assoluto dall’Interregionale alla serie A. Primi minuti in LND anche per Raffaele Iodice, classe 2003, a testimonianza dell’attenzione del club per i giovani.

La cronaca del match vede la Polisportiva provarci al 4’ con un diagonale di Maggio, bloccato dall’estremo difensore ospite. La squadra cilentana si rifà vedere al 13’ con Maio, senza creare pericoli a Paterniti, mentre il Licata risponde al 19’ con Izco. La gara scivola senza particolari sussulti fino al 28’ quando Maggio, servito da Simonetti, accarezza il palo con un altro diagonale. Lo stesso bomber giallorosso al 37’ ha la palla del possibile vantaggio, ma il palo salva l’estremo difensore del Licata. Gli ospiti trovano il vantaggio al 39’ con Civilleri che, con un tiro al volo da posizione ravvicinata, fulmina Polverino. Nel finale della prima frazione, tentativo di testa da parte di Della Torre, la sua girata è alta imprecisa.

Nella ripresa, la Polisportiva attacca subito a testa, collezionando un’occasione dietro con l’altra, anche se il primo acuto è del Licata con Catalano che costringe Polverino a smanacciare per evitare il doppio passivo.

Poi, comincia la giostra delle occasioni per i cilentani. Il primo a provarci è Della Torre con un tiro respinto da Paterniti, mentre sessanta secondi dopo tocca prima a Maio e poi a Vincenzo Romano sfiorare il pareggio. Al 13’ è ancora Maggio a rendersi pericoloso, costringendo il portiere siciliano a fare un altro miracolo. Paterniti, tre minuti dopo, nega la gioia del pari anche al neo entrato Capozzoli, tra la disperazione dei padroni di casa. Un vero e proprio assedio nella metà campo del Licata che viene premiato al 26’ quando Maggio controlla in area, trovando stavolta la complicità del palo per il gol del pareggio (1-1).

Dopo il pari, il ritmo cala, complice il caldo e il ritorno in campo dopo venti giorni di inattività per i cilentani, anche se al 40’ Capozzoli ha la palla del 2 a 1, costringendo Paterniti a un vero e proprio miracolo per evitare la rimonta dei giallorossi del Cilento.

Nel finale, dopo l’ingresso in campo al 15’ della ripresa di Iodice, c’è tempo anche per l’esordio in serie D del giovanissimo Antonio Fezza, classe 2006. Cresciuto nel settore giovanile giallorosso, è il più giovane in assoluto a esordire dalla serie A alla D. Arriva, quindi, il triplice fischio del direttore di gara e un punto importante in vista dell’altro recupero, quello di mercoledì 2 giugno, contro il Rende.

 

IL TABELLINO. 

Polisportiva Santa Maria 1-1 Licata

Polisportiva Santa Maria (4-3-3): Polverino (47’ st Fezza); Pastore (1’st Coulibaly), Campanella, De Gregorio; Foufoue, Maio, Simonetti, Konios (20’ st Lambiase); Romano V. (11’ st Capozzoli); Maggio; Della Torre (15’ st Iodice). A disp.: Dentice, Tandara, Monaco, Romano G. All. Baldassarre (squalificato Esposito)

Licata (4-2-3-1): Paterniti; Daniello, Maltese (24’ st Cappello), Orlando (32’ st Candiano), Mannina; Frisenna (28’ st Bertella), Mazzamuto (33’ pt Ficarra); Souare (2’ st Catalano), Civilleri, Izco; De Luca. A disp.: Guerri, Rossitto, Rizzo, Treppiedi. All. Campanella

Reti: 39’ pt Civilleri, 26’ st Maggio

Arbitro: Gagliardini di Macerata (Patruno-Iuliano)

Note: giornata soleggiata, partita a porte chiuse. Angoli: 3 a 2. Recupero: 1’ pt e 4’ st.

 

L’UFFICIO COMUNICAZIONE

La Redazione