L'Agropoli piega il Faiano: decide Masocco nel finale - I AM CALCIO SALERNO

L'Agropoli piega il Faiano: decide Masocco nel finale

foto: Daniela Belmonte
foto: Daniela Belmonte
SalernoEccellenza Girone E

 La spunta l’Agropoli dell’ex mister Turco al Volpe di Salerno. Quasi una partita a scacchi quella vista sul sintetico dell’impianto salernitano, dove ha prevalso chi, in sostanza, ha azzeccato la mossa giusta. L’equilibrio della gara è stato rotto infatti dai cambi adoperati dal tecnico di Battipaglia, con i subentrati D’Avella e Masocco che hanno portato alla prima vittoria i delfini.

Il Faiano di mister Ceresoli, costretto a fare i conti sempre con l’infermeria, con Pellegrino out e Della Femina non al massimo della forma, ripropone la stessa formazione delle prima due gare ma con appunto la novità del centrocampista angrese dal primo minuto al posto di Maisto.

Pronti via e il Faiano ci prova in due circostanze a rendersi pericoloso: prima con Erra poco dopo l’inizio della gara con la palla che esce di poco fuori, e poi con Girardi, parata del portiere ma l’arbitro poco prima aveva ravvisato un fallo del difensore biancoverde. Al 27’ Faiano vicino al gol con De Luca, gran tiro da distanza ravvicinata che trova l’opposizione di Stefanelli. Al 31’ Agropoli pericoloso: il Faiano perde palla in difesa, Fortunato si impossessa della palla e va al tiro, palla che attraversa lo specchio ed esce a lato della porta di Farina.

Al 37’ gran tiro da fuori di Mastroberti, ottima risposta di Farina che si rifugia in corner. Al 39’ grande chiusura di Di Giacomo su azione insidiosa degli avanti dei delfini, palla in angolo. Al 42’ punizione velenosa di Margiotta dai 25 metri, palla che esce di pochissimo.

Nella ripresa i ritmi sono bassi, bisogna attendere il quarto d’ora per la prima occasione: è De Mattia a sfruttare una palla in area e a colpire con la punta del piede, il pallone esce da buona posizione. Al 23’ occasione per l’Agropoli con Mincione, da buona posizione il calciatore ospite tira a lato. Al 29’ passa in vantaggio l’Agropoli: il neoentrato d’Avella sfrutta un lancio di Masocco, tiro dal limite col tocco sotto e palla che rotola in porta senza nessun ostacolo.

Al 36’ il Faiano trova il pareggio: punizione di Mirko Di Giacomo dalla lunga distanza, gran destro e palla che finisce in rete. La gioia dura poco: al 40’ il solito Masocco, su punizione da posizione defilata trova l’angolino giusto compiendo prima una finta e poi il tiro, cosa che ha probabilmente tratto in inganno i calciatori biancoverdi.

Una sconfitta amara per mister Ceresoli che aveva assaporato la conquista, seppur per poco tempo, del primo punto sofferto in campionato. Sorride invece l’Agropoli che porta a casa la prima vittoria in questo torneo.

TABELLINO

FAIANO: Farina 01, Ruggiero, Martinangelo, Della Femina (27’st Maisto), Girardi, Di Giacomo, De Mattia 03 (27’st D’Auria 02), Erra (25’st Russomando 01), De Luca, Cammarota, Stoia (39’st Senatore 01). A disp.: Marino 04, Imperiale 03, Plaitano 02, Ceresoli G., Consiglio. All.: Ceresoli A.

AGROPOLI: Stefanelli, Pellegrini, Vuolo, Grande, Matrone, De Cristofaro (23’st Masocco), Mincione, Fortunato, Margiotta, Falco (23’st D’Avella), Mastroberti (22’st Anzalone). A disp.: Tancredi, Trabelsi, Frucci, Di Lascio, Masocco, Gullo, Voto. All.: Turco

ARBITRO: Leorsini di Terni | ASSISTENTI: Marcone di Nocera – Corrado di Battipaglia

RETI: 29’st D’Avella (A), 37’st Di Giacomo (F), 42’st Masocco (A)

NOTE: Partita a porte chiuse. Ammoniti Erra, Ruggiero, Di Giacomo, Cammarota (F) Fortunato (A). Angoli Faiano 2 – 3 Agropoli. Recuperi 1°T: 0 - 2°T: 4’

Ufficio stampa Us Faiano

La Redazione