Il Lecce rompe il muro della Salernitana: è 2-0 per i giallorossi - I AM CALCIO SALERNO

Il Lecce rompe il muro della Salernitana: è 2-0 per i giallorossi

Maggio
Maggio
LecceSerie B

Il Lecce batte la Salernitana 2-0. Pettinari e Maggio segnano le due reti che lanciano i giallorossi a +4 sulla terza in classifica. La squadra di Corini ha dominato il primo tempo, mentre la Salernitana aveva iniziato bene il secondo tempo, poi però il fallo sciocco di Bogdan e granata in dieci.

Primo tempo. La partita parte subito con il copione che ci si aspettava: Lecce all'arrembaggio e Salernitana precisa e composta in difesa, pronta a colpire in contropiede. All'8' prova dai 25 metri Majer, ma il tiro è impreciso. Al 12' sfiorano il vantaggio i giallorossi: Lucioni di testa a colpo sicuro, ma Belec fa il miracolo ed evita il vantaggio dei padroni di casa. Poco dopo è ancora il difensore dei salentini a dover impegnare il portiere granata: missile di Lucioni con Belec però che riesce a bloccare l'offensiva in due tempi. Al 13' ripartenza della Salernitana: Capezzi verticalizza su Tutino, l'attaccante però preferisce l'assist al tiro e consente a Lucioni di recuperare. Al 23' Majer fa l'assist per Bjorkengren che attacca Bogdan e va al tiro da distanza ravvicinata, spreca tutto però con una conclusione imprecisa. Al 25' Coda trova un corridoio e si invola, ci pensa Mantovani con un'impercettibile deviazione. Al 40' un po' di nervosismo in campo con uno scontro muso a muso tra Tachtsidis e Di Tacchio, ci pensano i compagni a mettere la calma. Al 44' il vantaggio del Lecce: Pettinari si libera di Jaroszynski e va al tiro in diagonale, niente da fare per Belec questa volta.

Secondo tempo. La seconda frazione inizia con uno spartito completamente diverso: la Salernitana in svantaggio decide di uscire dalla propria metà campo e andare all'attacco. Il Lecce sembra sorpreso e va in sofferenza. Al 47' ci prova Jaroszynski dal limite dell'area, la palla però viene colpita male. Al 52' gli ospiti sfiorano il pari: da posizione ravvicinata Tutino sceglie di calciare potente, ma Maggio ci mette una pezza e devia in calcio d'angolo. Al 54' ancora i granata: cross di Jaroszynski con Meccariello che fa un vero e proprio miracolo salvando sulla linea. Al 59' Pettinari sfiora il raddoppio: tiro in diagonale e Belec battuto, palla fuori di un soffio. Al 63' la squadra di Castori resta in dieci: espulso Bogdan per fallo su Coda, chiara occasione da gol con l'attaccante che sarebbe andato tutto solo in porta. Al 72' il Lecce trova il raddoppio: Rodriguez, appena entrato in campo, serve l'assist per la testa di Maggio che trova lo spazio e devia in porta. La partita perde mordente e le squadre abbassano i ritmi, forse pensando già alla gara successiva. 

Matteo Pagano

Leggi altre notizie:LECCE Serie B