Lodi condanna la Pol.Santa Maria: per l'Fc Messina vittoria di rigore - I AM CALCIO SALERNO

Lodi condanna la Pol.Santa Maria: per l'Fc Messina vittoria di rigore

Serie D
Serie D
SalernoSerie D Girone I

La Polisportiva Santa Maria perde di misura sul campo del Football Club Messina (1-0) al termine di una partita in cui i cilentani avrebbero meritato un risultato sicuramente diverso. Al cospetto del Football Club Messina, tra le favorite per la vittoria del campionato, i cilentani giocano con personalità, mettendo più volte in difficoltà i padroni di casa.

La cronaca. I siciliani ci provano subito con una conclusione di Agnelli che termina poco alta sopra la traversa. I cilentani si affacciano dalle parti di Marone con Maio, tra i migliori in campo, che viene murato dalla difesa peloritana. I siciliani si accendono a sprazzi con Bevis che al 16’ trova sulla sua traiettoria Grieco pronto a deviare in corner. La risposta è affidata a Maggio che da posizione defilata calcia sul fondo. Nella parte centrale della prima frazione, ci prova Palma con un colpo di testa, ma la mira è imprecisa.

I giallorossi del Cilento si difendono bene, senza rischiare nulla, e ripartono ancora con Maggio, Maio e Capozzoli, mettendo in affanno Marchetti e compagni. Nel finale della prima frazione, sono ancora i ragazzi di Esposito a rendersi pericolosi, senza però riuscire a cambiare il parziale del match.

Nella ripresa, la gara si accende dopo 6’ minuti quando Rispoli di Locri sanziona un intervento di De Gregorio ai danni di Bevis nell’area di rigore, decretando la massima punizione per il Football Club Messina. Dagli undici metri Lodi non perdona e regala il gol della vittoria ai suoi compagni. È l’unica azione dei padroni di casa nella ripresa perché poi la Polisportiva Santa Maria si stabilizza nella metà campo del FC Messina sfiorando al 10’ il pari con una zampata di Maggio che esce di un soffio sopra la traversa. Al quarto d’ora, ci prova ancora Maggio, ma il suo tiro è bloccato da Marone. Poco dopo ci prova anche Ragosta, entrato al posto di Tandara, ma l’estremo difensore siciliano blocca senza problemi.

I giallorossi continuano a premere, ma i siciliani reggono l’urto e rischiano di chiudere il match al 39’ con Caballero, chiuso in uscita miracolosamente da Grieco. Nel finale, la squadra di Esposito cerca a tutti i costi la strada del pareggio, ma il Football Club Messina stringe i denti e ottiene tre punti

IL TABELLINO

FC MESSINA (4-3-3): Marone; Casella, Marchetti D., Da Silva, Ricossa; Agnelli (21’ st Giuffrida), Palma (37’ st Marchetti A.), Lodi (44’ st Fissore); Bevis (29’ st Arena), Caballero, Bianco. A disp.: Monti, Coria, Aita, Garetto. All. Costantino.

POLISPORTIVA SANTA MARIA (3-4-3): Grieco; Coulibaly, Romanelli, De Gregorio; Bozzaotre (27’ st Foufoue), Maio, Simonetti (32’ st Romano G.), Konios (42’ st Strumbo); Capozzoli (42’ st Tompte), Maggio, Tandara (19’ st Ragosta). A disp.: Polverino, Della Torre, Lambiase, Citro. All. Esposito.Arbitro: Giuseppe Rispoli di Locri (Barcherni-Tini Brunozzi)

Reti: 7’ st Lodi su rig.

Note: campo in erba naturale, giornata soleggiata.

Espulso al 44’ st Esposito. Ammoniti: Maggio, De Gregorio, Foufoue, Ragosta, Agnelli, Palma, Da Silva.

Angoli: 4 a 0.

Recuperi: 4’ pt e 5’ st

.L’UFFICIO COMUNICAZIONE

La Redazione