Anticipo di lusso a Caserta, trasferte insidiose per le capoliste‏

Spettacolo nel girone C
Spettacolo nel girone C

È un campionato che entra sempre più nel vivo, quello del Girone C di Lega Pro. A dominare sono sempre più le campane, che occupano 4 dei primi 7 posti, con Benevento e Salernitana a contendersi il primato del girone. Questo il programma della prossima giornata: Casertana-Matera aprirà le danze venerdì alle 19:30; seguiranno, nella giornata di sabato, Savoia-Ischia alle 14:30, Messina-Lecce alle 15, Paganese-Juve Stabia alle 16, Foggia-Salernitana alle 17 e Martina Franca-Vigor Lamezia ore 19:30; domenica, invece, alle 11, Lupa Roma-Barletta, successivamente Catanzaro-Aversa Normanna alle 14:30, Reggina-Cosenza in programma alle 16 e a chiudere la giornata Melfi-Benevento alle 18. Diamo uno sguardo più dettagliato agli incontri:

Casertana-Matera sarà una gara inedita tra le due compagini. I falchi, carichi della vittoria roboante in quel di Messina, si troveranno di fronte un Matera rinato proprio a Messina (anche i lucani furono vittoriosi mettendo a segno 5 reti). Un match di cartello, certamente uno dei più appassionanti di questo week-end. Come finirà? Chi ne uscirà indenne e vittorioso?

Savoia-Ischia sarà un incontro molto particolare per le due formazioni. I bianchi di mister Bucaro, che ha convinto sempre più la società in queste ultime 3 partite, vorranno continuare la loro striscia positiva nel derby contro gli isolani, che hanno vinto l'ultima ad Aversa per 2-1. Scarpa vorrà riscattarsi dopo il rigore sbagliato col Barletta e cercherà di portarsi sulle spalle le redini del proprio club. Quale giocatore sarà decisivo? Scarpa per il Savoia o Ingretolli per l'Ischia?

Messina-Lecce sarà una un match che parlerà giallorosso. I padroni di casa, pienamente in crisi tra le mura amiche (con 2 ko consecutivi ricevuti da Matera e Casertana) vorranno riscattarsi con una delle favorite per la vittoria finale. Il Lecce, che sta crescendo di settimana in settimana, vorrà eguagliare Matera e Casertana anche se non con lo stesso risultato. Ci riusciranno gli undici di Lerda? O i giallorossi di patron Lo Monaco li bloccheranno?

Paganese-Juve Stabia sarà un derby dai tanti aspetti molto particolari. Gli azzurrostellati cercheranno di non sfigurare davanti ai propri tifosi, rivali delle vespe. Le vespe, che come il Lecce stanno trovando la propria forma di giornata in giornata, vorranno far bottino pieno al "Marcello Torre", diversamente dall'ultimo scontro (finito in parità, col risultato di 1-1). Fondamentale per i gialloblù Francesco Ripa, rapinatore d'aria per la Juve Stabia. Un pareggio come nel 2009? 

Foggia-Salernitana sarà una partita "d'altra epoca". I due club hanno partecipato a campionati ben più importanti della Lega Pro, scrivendo pezzi di storia per le rispettive città. Con ambizioni diverse, Foggia e Salernitana non faranno certamente mancare lo spettacolo. I satanelli, stanno attraversando un periodo non facilissimo, e una vittoria con la capolista ridarebbe all'ambiente tutto il morale di inizio stagione. D'altra parte però, la Salernitana, non vorrà fare passi falsi e retrocedere di posti nella classifica, cercando l'ardua impresa a causa delle numerose assenze. Chi uscirà vittorioso dallo "Zaccheria"?

Martina Franca-Vigor Lamezia sarà una partita da un "double-face". Gli ospiti, dopo la vittoria interna di domenica scorsa col Foggia, vorranno ripetersi contro un Martina Franca sempre più incerto. I pugliesi, sono il fanalino di coda di una graduatoria piuttosto bugiarda, basti guardare la trasferta sfortunata di Benevento. Sarà uno scontro importante per la bassa classifica del girone. I padroni di casa si affideranno ai soliti Carretta e Arcidiacono, i più convincenti fin adesso, per ottenere un risultato positivo. Ce la faranno, o a spuntarla saranno i calabresi?

Lupa Roma-Barletta sarà un match di riscatto per entrambi i club. I capitolini hanno incassato a Matera la prima sconfitta stagionale, dimostrando molta difficoltà nell'impostare gioco sin dai primi minuti. Il Barletta invece, non è mai stato pericoloso nel posticipo con il Savoia al "Putilli", creando poche occasioni da gol. Quella delle 11 ad Aprilia, sarà una partita da seguire. Chi sarà più cinico e convincente?

Catanzaro-Aversa Normanna non sarà un match del tutto scontato. I giallorossi vorranno vincere a tutti i costi dopo aver ceduto il primato ai due club campani, e lo scontro interno contro l'Aversa Normanna sarà l'occasione giusta. Sappiamo, tuttavia, che nel mondo del calcio tutto è possibile, e le sorprese a volte sono proprio dietro l'angolo. Di certo l'Aversa non scenderà al "Ceravolo" per perdere la gara, ma ne vorrà uscire indenne e a testa alta, soprattutto per far prendere una boccata d'ossigeno alla classifica. Calabresi vittoriosi o saranno fermati dall'orgoglio campano?

Reggina-Cosenza sarà un derby tutt'altro che frivolo. È un derby con una storia particolare e pluridecennale e, com'è naturale, le tifoserie non sono in ottimi rapporti. Momento non favorevole per entrambe le squadre, questa partita si presenterà come "match da cui ripartire" per ambedue le compagini. Situazione più negativa per i lupi, che con soli 3 punti occupano il penultimo posto della classifica del girone. Sarà una gara fondamentale dai ritmi elevati. L'attaccante amaranto Di Michele in questo tipo di match è sempre stato determinante, lo sarà anche domenica?

Melfi-Benevento sarà un incontro tutto da seguire. I sanniti, che hanno ottenuto fin qui un ottimo ruolino di marcia e sono al primo posto, scenderanno in campo con la giusta convinzione per guadagnare altri 3 punti. I gialloverdi non sono mai usciti vittoriosi tra le mura amiche, ottenendo più risultati positivi lontano dalla cittadina lucana. Marotta e compagni senza dubbi cercheranno il blitz esterno. In arrivo un'altra vittoria per la truppa di Brini, o saranno fermati al "Valerio"?

Geremia Parente