La Rocchese perde ma recrimina per la direzione arbitrale - I AM CALCIO SALERNO

La Rocchese perde ma recrimina per la direzione arbitrale

rocchese
rocchese
SalernoPromozione Girone D

Amareggiata e delusa, la Rocchese si lecca le ferite dopo la sconfitta nello scontro diretto con il Positano: il club recrimina per una direzione arbitrale insoddisfacente.

Il club lamenta un arbitraggio non all'altezza per una sfida così delicata per la permanenza nella categoria: diversi episodi nell'arco della gara nel mirino, a cui si aggiunge l'atteggiamento del fischietto, ritenuto dalla dirigenza rocchese presuntuoso e arrogante.

L'episodio più clamoroso accade nel finale quando la Rocchese è in fase di attacco e il capitano viene colpito con una manata da un difensore avversario. L'arbitro non concede il vantaggio e ferma il gioco, salvo poi non sanzionare il calciatore reo di aver commesso il fallo. Doppia beffa per la Rocchese che non ha potuto concludere una potenziale occasione da rete e non ha avuto vantaggi dall'eventuale sanzione (possibili rigore ed espulsione).

La società si dice anche dispiaciuta perchè nel finale c'è stata qualche scaramuccia in casa, immediatamente sedata grazie ai dirigenti di entrambe le squadre. "Nulla contro il Positano, la cui società è composta da persone squisite, ma talvolta questi episodi accendono gli animi in campo. Gli errori ci stanno, anche perchè ci sono stati in un senso e nell'altro, però quando sono così evidenti sono difficili da accettare in ragione della posta in palio e degli sforzi che fanno le società." Questo il commento del ds Catapano e del team manager Palumbo.

Daniele Luciano