(VIDEO) L'Angri non va oltre il pari, il Faiano strappa un punto in 10 - I AM CALCIO SALERNO

(VIDEO) L'Angri non va oltre il pari, il Faiano strappa un punto in 10

SalernoEccellenza Girone B

Quinto risultato utile consecutivo per il Faiano che nello scontro salvezza del “Novi” di Angri porta a casa un punto prezioso.

Primi venti minuti ad appannaggio dei padroni di casa, schierata con l’artiglieria pesante da Coppola per l’occasione, con il tridente offensivo composto da Delle Donne, Vitale e Cibele. Nella seconda parte della prima frazione e nella ripresa il Faiano, nonostante l’inferiorità numerica per oltre sessanta minuti, riesce a prendere le redini del match soprattutto sul piano fisico, con gli avversari in evidente difficoltà la squadra biancoverde perviene al pareggio e va vicina al colpo del k.o. con Rapolo.

Venendo alla cronaca del match dopo appena dodici minuti la sblocca l’Angri: bel cross pennellato al centro da Carrella dalla sinistra, al centro ci va Delle Donne in terzo tempo in mezzo a due col pallone che battezza il palo ed entra in rete. Al 20’ si rende pericoloso Vitale, girata al limite dell’area su assist dalla destra, Amabile para in due tempi.

Al 32’ il Faiano resta in dieci: secondo giallo per Biancardi che guadagna anzitempo la via degli spogliatoi. Dopo quattro minuti prova la reazione la squadra biancoverde con Coiro, ciabattata da fuori sulla quale il baby estremo locale è attento. Non attento successivamente, allo scadere di tempo, quando tiene troppo palla dopo averla fatta rimbalzare e il direttore di gara assegna la punizione in area per i biancoverdi. Al tiro ci va Rapolo, la palla attraversa una selva di maglie grigiorosse e viene respinta dal portiere, sulla respinta ci prova di testa Giordano, palla alta sopra la traversa.

Nella ripresa il Faiano viene fuori, la squadra di Turco diventa padrona del campo annullando al contempo le sortite offensive dell’Angri, che non riesce a imbastire trame di gioco, al contrario degli ospiti che costruiscono e alimentano bene la manovra. Al quarto d’ora punizione di Pepe dalla sinistra, destro che termina alto sopra la traversa. Dopo tre minuti è Russomando a rendersi pericoloso quando riceve dalla sinistra un cross di Martinangelo, il centrocampista controlla e anticipa il difensore ma manca il tiro da ottima posizione.

Al 21’ sugli sviluppi di un angolo di Rapolo la palla spiove in area e arriva nei pressi di Pepe che controlla di petto e di prima la piazza nell’angolino dove Calabrese non può arrivare. Alla mezz’ora bellissima azione dei biancoverdi, dalla catena di destra si sposta sulla sinistra, dialogo tra Martinangelo e Piscopo con la palla che arriva a Rapolo che dalla sinistra si accentra, scambia con Coiro e poi va al tiro con una gran sventola che termina di pochissimo alla destra di Calabrese.

Nell’ultimo quarto d’ora l’Angri si fionda in avanti alla ricerca del gol ma senza ordine, al contrario il Faiano, con l’innesto di Lenci in luogo di Giordano, si difende in maniera ordinata. Un punto a testa per le due pretendenti con qualche mugugno in tribuna da parte dei locali per l’occasione mancata, mentre i biancoverdi portano a casa un punto importante su un campo difficile.

TABELLINO

ANGRI: Calabrese 02, Alfano, Iapicco (35’st Sorriso 02), Loreto, Volpe 01, Della Femina (30’st Siano), Carrella 01, Comegna, Vitale, Delle Donne, Cibele. A disp.: Senatore, Magliocca, Masi 01, Iovine 00, Esposito 02, Quattroventi 01, Iaccarino 03. All.: Coppola

FAIANO: Amabile, Ruggiero, Martinangelo, Pepe, Biancardi, Di Giacomo, Rapolo, Russomando 01 (43’st Liberto 01), Coiro 01, Giordano (22’st Lenci), Piscopo 00. A disp.: Apicella 00, Somma 02, Fiore 02, Pellegrino 01, Roscigno 01, Maisto, Erra L. All.: TurcoRETI: 12’pt Delle Donne (A), 21’st Pepe (F)

ARBITRO: Tedesco di Battipaglia | ASSISTENTI: Vano di Napoli – Federico di Agropoli

NOTE: Spettatori 500 circa. Ammoniti Carrella, Vitale (A), Piscopo (F). Espulso Biancardi (F). Angoli Angri 5 – 6 Faiano. Recuperi 1°T: 1’ - 2°T: 5’

Francesco Lanzetta - ufficio stampa Us Faiano

La Redazione

foto: Daniela Belmonte
foto: Daniela Belmonte