Sarnese- Virtus Cilento 2-5: tanti gol e qualche protesta - I AM CALCIO SALERNO

Sarnese- Virtus Cilento 2-5: tanti gol e qualche protesta

promozione
promozione
SalernoPromozione Girone D

Una Sarnese più tonica, ma sfortunata e punita oltremodo da alcune dubbie decisioni arbitrali, assunte nei momenti cruciali, deve arrendersi per 5-2 alla Virtus Cilento. Contestazioni sull’espulsione di Scala, al 17’ st, e sulla conseguente assegnazione del rigore, e contestazione sul quarto gol degli ospiti realizzato in fuorigioco, con il guardalinee che aveva chiaramente la bandierina alzata.Ad un primo tempo equilibrato si è alternata una ripresa ricca di reti, ma con molto amaro in bocca per i padroni di casa. Ottimi gli esordi di Guadagno, autore di una doppietta, e di Raffaele Ferrara.

Formazioni disposte in campo in maniera speculare.Al 13’, gli ospiti passano in vantaggio con Emanuel Maiese che riceve in area, si gira, e inventa una parabola che si si insacca nel sette. La Sarnese reagisce e, prima sfiora il palo con Sheriff, ben servito da Ferrara. Poi, al 23’, Guadagno si procura e trasforma il rigore del pareggio. I granata prendono campo. Così, Sheriff sfiora per un paio di volte i pali. Al 41’, Cammarota, beneficiato da un rimpallo, si ritrova a tu per tu con Landi in uscita, ma alza la mira. Al 43’, Guadagno ci prova in area e costringe Tesoniero alla deviazione con i pugni.

Nella ripresa vengono fuori gli ospiti.  Al 7’, Trapani chiama di nuovo Tesoniero alla respinta. Al’8’, Domenico Maiese, dal limite, lascia partire un fendente che si insacca a fil di palo e riporta in vantaggio la Virtus. Al 17’, Scala reagisce a uno sputo di un avversario. L’arbitro lo espelle e concede alla Virtus il rigore trasformato da Senè per il 3-1.

Al 27’, Pivetta, dal dischetto, tira alto. Al 28’, Emanuel Maiese, solo sul secondo palo, realizza. L’arbitro convalida nonostante la bandierina alzata del suo assistente. Alla mezzora, Guadagno accorcia le distanze con un altro rigore da lui stesso procurato.

Al 41’, Tesoniero si supera ancora su Guadagno, smanacciando in corner un tiro diretto nel sette. I conti vengono chiusi al 47’ st da Manzillo direttamente su punizione.

Sarnese (4-4-2): Landi, Ferrara R., Scippa, Scala, D’Arienzo, Longobardi (26’ st Vincenti), Sheriff (32’ st Vastola), Pivetta, Guadagno, Trapani, Guzzi (22’ st Casillo). A disp.: Listo, Squitieri, Annunziata, Zito, Ferrara A., Dolgetta. All.: Vitter

Virtus Cilento (4-4-2): Tesoniero, Tambasco, memoli (48’ st Salerno), Monzo, maiese D., Esposito (34’ st Severino), Cammarota, Manzillo, Sené, Mastrogiovanni (13’ st Del Duca), Maiese E. A disp.: Castiello, Giordano, Conte, Tangredi, Marega, Marbarucci. All.: Castiello

Arbitro: Savoia di Benevento

Reti: 13’ pt Emanuel Maiese (V), 23’ pt e 30’ st Guadagno (S) entrambi su rigore, 8’ st Domenico maiese (V), 20’ st Sené (V) su rigore, 46’ st Manzillo (V)

Note: Spettatori 300 circa. Espulso Scala (S) al 17’ st. Ammoniti: Ferrara R., Sheriff, Vastola, Tesoniero, Monzo, Mastrogiovanni. Angoli: 7-2 per la Sarnese. Recupero: 1’ pt, 7’ st

Comunicato Fc Sarnese

La Redazione