Il San Valentino batte la Barrese. Rissa nel finale - I AM CALCIO SALERNO

Il San Valentino batte la Barrese. Rissa nel finale

Prima Categoria
Prima Categoria
SalernoPrima Categoria Girone E

  Vince e convince il San Valentino fra le mura amiche del “Comunale Giovanni Vastola”. Dopo il rinvio di Agerola e dopo il pari interno contro la L. Casalnuovo, il San Valentino del presidente Pacelli aveva bisogno di punti ma soprattutto di ridare morale ad un ambiente un tantino infreddolito dopo qualche stop di troppo.

La partita è stata da subito disputata su ritmi alti, entrambe le squadre, ben messe in campo dai rispettivi allenatori, si sono affrontate a viso aperto dimostrando di essere due ottime compagini, ma sono stati i locali a spingere maggiormente il piede sull’acceleratore, a cercare e trovare la vittoria che avrebbe ridato morale e soprattutto rilanciato il San Valentino verso lidi migliori.

Nei primi dieci minuti il San Valentino recrimina con il sig. arbitro Mele per due rigori non visti, sembrava evidente ai più il secondo con atterramento in area di Viscido. Al 27’ bellissima conclusione al volo di Napodano, ma l’estremo difensore ospite è attento. Al 35’ occasione per gli ospiti, ma la conclusione è facile preda di Mazzone.

Al 40’ i locali passano con il sempre attento Napodano, l’ex angrese è bravo ad acciuffare la sfera e di testa insacca nell’angolino alla sinistra del portiere barrese fra il tripudio degli sportivi locali. Si va negli spogliatoi con i giocatori di casa gioiosi per il vantaggio acquisito e con qualche scaramuccia fra giocatori.

La ripresa inizia sulla stessa falsariga, squadre attente in difesa e pronte a sferrare l’attacco fetale. Al 17’ Napodano viene espulso per doppia ammonizione, è l’ennesimo errore arbitrale, il giovane arbitro purtroppo inizia a farsi sfuggire la gara di mano, che comunque si incattivisce. Cominciano a volare cartellini a destra e a manca, ma forse non in maniera precisa.

Al 25’ grande occasione per il San Valentino di raddoppiare e provare a chiudere il discorso vittoria ma Viscido sciupa in malo modo. Dopo 10’ minuti la Barrese potrebbe pareggiare con Aliyev che di testa sfiora il palo. I locali in dieci soffrono le sortite offensive dei napoletani ma nell’ultimo minuto di gioco di recupero ci pensa il napoletano doc Pasquale Mazzone a salvare i suoi con un formidabile colpi di reni, sfera che viene buttata sopra la traversa. Dopodiché l’arbitro fischia e succede quello che non si vorrebbe mai vedere su un rettangolo di gioco, una rissa fra giocatori subito sedata per fortuna dal pronto intervento delle forze dell’ordine di San Valentino Torio guidati come sempre con sagacia dal comandante Gennaro Corvino.

Quando accadono risse le colpe sono sempre da dividere e la società San Valentino si assume le proprie, così come dovrebbe fare l’altra società. Peccato perché avremmo voluto parlare di più dell’ottima prova di carattere offerta dai ragazzi di mister Sabbarese, oggi in campo con un modulo diverso e forse più incisivo, sarà per la prossima.

- La società ASD San Valentino, nelle persone del presidente Peppe Pacelli, presidente, e Alfonso Fiumarella, d.g., rispondono al mittente le accuse piovutegli addosso da una nota ufficiale della società F.c. Barrese: “purtroppo perdere fa male – risponde Pacelli- ed è brutto reagire con la violenza sui giocatori locali che stavano festeggiando con i propri tifosi, non approviamo e condanniamo le reazioni dei nostri giocatori, ma sono stati offesi e minacciati più volte anche durante la gara ed evidentemente non ci stavano a farsele dare in casa anche da persone che si spacciavano per dirigenti, in particolare un signore alto senza la divisa ufficiale. Comunque sia noi redarguiremo i nostri così come consigliamo di farlo ai loro e poi perché offendere un campo sportivo- al riguardo Fiumarella precisa -facciamo presente che il nostro “Comunale Giovanni Vastola” pur non avendo ancora il manto verde, è stato da poco inaugurato con un opera di restyling della zona posteriore alla tribuna ed a breve saranno ultimati anche i nuovi spogliatoi con tribunetta per gli ospiti, ma comunque si è sempre contraddistinto come uno dei terreni di gioco migliori della zona, lungo come quello del San Paolo a Napoli, potete verificare, e con un ottimo drenaggio dell’acqua, quindi si facessero un bell’esame di coscienza questi signori prima di parlare e imparassero ad adattarsi a ogni terreno, anche in terra battuta, poi perché offendere noi dirigenti, che non siamo stati ospitali, noi che in realtà abbiamo bloccato i giocatori spingendoli a festeggiare sotto la tribuna così come fatto con alcuni tifosi facinorosi, ma potete chiedere a chiunque e nessuno vi potrà dire che siamo inospitali, ovvio però che se uno viene per far guerra non può trovare pace, a buon intenditore poche parole”.

SERGIO VELARDO – UFFICIO STAMPA ASD SAN VALENTINO 1975

La Redazione

Prima Categoria Girone E

ClassificaRisultatiStatistiche