Velina: passerella finale e goleada nell'ultima gara dell'anno

Velina
Velina

 Il Velina Castelnuovo Cilento archivia un’annata memorabile con il travolgente 6-1 rifilato alla Real Agropoli. Poco più di un’amichevole al “Giordano”, con i cilentani di Trama già certi della promozione e gli agropolesi da tempo salvi. Festa Promozione dedicata anche al piccolo Antonio, figlio del presidente ospite Paolo Fusco.

 In campo c’è una sola squadra: il Velina passa già dopo 50 secondi con De Marco. Il capocannoniere del torneo si ripete al 4’, per il 2-0. La terza rete arriva al 32’ con Maiese, che si ripete al 44’ per il 4-0 che archivia la pratica già nella prima frazione di gioco. La Real Agropoli si fa vedere dalle parti di Botti con Sica, che coglie il palo; sulla ribattuta, il tiro di Rigio è salvato sulla linea da Merola. Nella ripresa, Sica e Rigio provano a dare la sveglia agli ospiti, ma senza impensierire la retroguardia velinese.

Al 66’ arriva il 5-0 firmato De Marco, che entra in area e di destro batte Vitolo. Un minuto dopo è standing ovation per lui, sostituito dal giovanissimo classe 2003 Pinto. E’ il proprio il neo entrato a timbrare la rete del 6-0, anticipando un difensore avversario, beffando Vitolo.

Due minuti dopo, viene assegnato un calcio di rigore alla Real Agropoli, realizzato da De Florio. Vittoria del Velina per 6-1 e festa finale, a suggellare una stagione storica, con un’intera comunità, quella di Castelnuovo Cilento, che ha abbracciato la propria squadra, nuova realtà cilentana che si affaccia in Promozione.

VELINA-REAL AGROPOLI 6-1 (1’,4’, 66’ De Marco, 32’,44’ Maiese, 81’Pinto, 82’ rig. De Florio)

VELINA: Botti, Ruocco (1’st Cairone), Lombardi (1’st Del Duca), Merola C., Rizzo, Maiuri (70’Cerbone), Falso, De Marco (67’Pinto), Merola G., Maiese (1’st Campione). A disp.: Guarnaccio, Venuti, Radano, Trama, Cavallo. All.: Giuseppe Gozza (Trama squalificato)

REAL AGROPOLI: Vitolo, Cauceglia, Orrico, Cirillo, Di Napoli, D’Ambola, Fusco D. (73’Fusco P.), Niglio, Sica, Ruggiero, Rigio (78’De Florio). All.: Angelo Cimadomo

ARBITRO: Umberto Petruzziello di Battipaglia

SPETTATORI: 150 circa

Francesco Vinci

La Redazione