Calpazio-Voza, è addio. Il mister: "Porterò questa squadra nel cuore"

Voza
Voza

La Calpazio e Gaetano Voza si dicono addio. Le strade del tecnico capaccese e del club di Capaccio Capoluogo si separano, dove l’ultima stagione in Promozione, chiusa al nono posto.

Cinque anni di soddisfazioni, come le due promozione in Eccellenza sfiorate in altrettante finali playoff, contro San Vito Positano e Monte di Procida; il sogno della massima divisione regionale solo sfiorato, ma stagione di livello, nonostante l’handicap dell’indisponibilità dell’impianto “Vaudano” e il girovagare per i campi di Castellabate, Battipaglia e Capaccio Scalo.

Voza è approdato nuovamente alla Calpazio, la squadra della sua città, nel 2014, in Promozione. Quella Promozione vinta tramite i playoff nel 2012 alla guida della Real Trentinara.

“Porterò la Calpazio sempre nel mio cuore. Dopo cinque anni intensi è giusto che le nostre strade si separino. Ringrazio la dirigenza e soprattutto Attilio Taddeo, che mi ha supportato e sopportato per tutto questo tempo”.

Queste le parole di Gaetano Voza, che ufficializzano l’addio al club presieduto da Angelo Di Giovanni. 

Ufficio Stampa Calpazio 

La Redazione