La Victoria Marra stecca, l'Intercampania ne approfitta

Prima Categoria
Prima Categoria

Nel giorno in cui l’imperativo era vincere, e per la classifica e per lanciare un forte messaggio alle avversarie, la celeste stecca. Una sconfitta netta contro i diretti avversari dell’Intercampania che allungano la distanza dalla zona rossa, mentre la Victoria scende di una posizione.

Eppure l’approccio iniziale sembrava positivo, poi la rete di Masullo, su dormita generale della difesa, ha inclinato le sorti del match terminato con un netto risultato. I padroni provano a reagire ma la manovra è troppo compassata ed a centrocampo c’è un predominio degli ospiti più coriacei. Nel miglior momento degli scafatesi arriva la mazzata: quando dopo una rocambolesca azione, Prospero si ritrova da solo ed a porta vuota, non resta che appoggiare la sfera nel sacco.

Ripresa da horror con ancora un defiance difensiva ed anche un po’ fortunosa la deviazione dell’attaccante ospite che mette fuorigioco l’estremo Battaglia. La gara praticamente si chiude qui. La reazione della Victoria è senza grosse pretese, tranne in un’occasione dove l’attaccante sfuma clamorosamente l’aggancio a colpo sicuro.

Amara sconfitta che pone parecchi interrogativi. Non c’è tempo però per interrogarsi, la classifica obbliga a reagire prima possibile. Le prossime gare saranno decisive.

TABELLINO

MARCATORI: 13’ Masullo, 41’ Prospero, 46’ Olimpo

VICTORIA MARRA (4-3-3): Battaglia; Sacco (55’ Barco), Palladino, Matrone Antonio (57’ Saldamarco), Carozzi; Notangelo (51’ De Martino R.), Victor, Librera (46’ Novi); Damascato, De Martino A., Marra (36’ Collaro). A disposizione: Dente, Matrone Alessandro, Sicignano, Balzano; All. Alfonso Iennaco

INTERCAMPANIA (4-3-3): Leo; Salvato, Masullo, Palumbo, Gaito; Olimpo, Molisse A. (60’ Russo), Iacoletti (73’ Ricci); D’Amato, Molisse C. (66’ Liguori), Prospero (65’ Manzo C.). A disposizione: De Filippo, Manzo D., Tramparulo. All. Alessandro Sabbarese  

ARBITRO: Gianpaolo Adamo di Salerno

NOTE: Ammoniti: Battaglia (VM), Iacoletti, Gaito, Masullo. Corner: 3 - 5; Recuperi: 1’pt, 0’st; Spettatori 80 circa

Enzo Cavallaro

La Redazione