Bovino gela il Faiano: il Costa d'Amalfi vince al 94esimo

Eccellenza
Eccellenza

Recupero amarissimo per il Faiano: Bovino punisce al fotofinish i biancoverdi sul sintetico del “Giannattasio” di Prepezzano.

Una sfida partita in sordina: nei primi venti minuti ritmi blandi con poche sortite offensive.La gara si scongela al 20’, con Citro che effettua un tiro dalla lunga distanza con l’estremo amalfitano che devia la sfera sulla traversa.

Al 23’ altra traversa: stavolta è il Costa d’Amalfi a colpirla con Mascolo su assist di Pisapia. Dopo cinque minuti Merola se ne va sulla sinistra, la mette dentro per Pellegrino che controlla la palla e serve al centro Caiazzo che manca di pochissimo il tap-in sotto porta. Al 33’ è la volta di Pellegrino: tiro dal limite che termina di poco alto.

Nella ripresa occasione per il Faiano dopo dieci minuti: Pellegrino se ne va sulla sinistra, la mette al centro dove Merola non riesce a controllare alla perfezione, la palla sfila e arriva sui piedi di Liberto il cui tiro finisce fuori di pochissimo. Poco dopo il quarto d’ora è ancora Pellegrino, su suggerimento di Imperiale, a scappare via sulla sinistra, palla al centro per Di Somma che alza la palla sopra la traversa.

Al minuto 27 occasione per gli ospiti con Mascolo che la mette al centro per Apicella, quest’ultimo non arriva all’ultimo tocco verso la porta di Senatore. Poco dopo Citro effettua un retropassaggio al cardiopalma verso Senatore, la palla esce in angolo mettendo i brividi ai tifosi locali. Al 38’ ospiti ancora pericolosi sull’asse Marseglia-Mascolo: quest’ultimo alza troppo il tiro che termina alto sopra la traversa.

Poco dopo calcio piazzato dalla destra di Grieco: palla al bacio, saltano in tre al centro ma nessuno arriva a concludere verso la porta di Napoli. Dopo un minuto sul fronte opposto Marseglia serve in mezzo Mascolo che in volo colpisce la traversa.

Pochi secondi al termine della sfida, i costieri trovano il gol del k.o. proprio allo scadere: Apicella dalla destra la mette in mezzo per Mascolo, tiro dell’attaccante sulla quale Senatore devia; la palla arriva al giovane Bovino che mette in rete da posizione comoda il vantaggio che consente ai suoi di espugnare il sintetico di Giffoni Sei Casali sul gong. Dopo la rete l’arbitro decreta la fine e la delusione dei calciatori biancoverdi che a terra rimuginano sul punto perso in extremis.

Un brutto colpo, visto che la squadra di Turco aveva provato in tutti i modi a portare in cascina tre punti importanti: i biancoverdi pagano dazio per la poca lucidità sotto porta. Tre punti che sono invece oro colato invece per i costieri di Ferullo. 

TABELLINO

FAIANO 1965: Senatore, Citro ’00 (41’st Orrico ’99), Imperiale, Maisto ’99, Consiglio, Romano ‘99, Liberto ’01 (35’st Senatore F. ‘01), Caiazzo (1’st Di Somma ’00), Merola, Grieco, Pellegrino A.. A disp.: Ginolfi, Russomando ‘01, Roscigno ’01, Pellegrino S. ’01, Forino ’01, De Trizio ’00. All.: Turco

COSTA D’AMALFI: Napoli, Palumbo, Marseglia, Cestaro (19’st Senatore Mario ’99), Pisapia ’00 (31’st D’Amora), Vigorito, Di Landro ’99 (26’st Catalano ’00), Lettieri, Apicella, Mascolo, Bovino ’01. A disp.: Lembo ’00, Milvatti ’99, Vissicchio, Reale ’00, Lambiase ’01, Amato ‘01. All.: Ferullo

RETE: 49’st Bovino (CdA)

ARBITRO: D’Andria di Nocera Inferiore | ASSISTENTI: Avena di Battipaglia – Santoriello di Nocera Inferiore

NOTE: Spettatori 100 circa. Ammoniti Grieco, Di Somma (F). Angoli Faiano 3 - 4 Costa d’Amalfi. Recuperi 1°T: 0’ - 2°T: 4’

Francesco Lanzetta - Comunicato Us Faiano

La Redazione