Castel S.Giorgio-Salernum, dopo la rissa arriva la stangata

Juniores
Juniores

Sanzioni pesanti del giudice sportivo riguardanti la gara del campionato Juniores tra Castel San Giorgio e Salernum Baronissi.

Il GST, letto il referto del DDG nonché il supplemento di rapporto, nel quale si rileva che, al termine della gara, il calciatore Paciello Ivan, della Salernum Baronissi, unitamente al compagno di squadra Apicella Simone iniziavano a spintonare avversari e che da tale comportamento antisportivo, sleale e scorretto nasceva una rissa tra tesserati delle due squadre ed infatti, il calciatore Cavaliere Giovanni reagiva agli spintoni ricevuti mentre il calciatore Mogavero Angelo, della Salernum Baronissi, espulso precedentemente, rientrava sulterreno di gioco ed iniziava a spintonare i calciatori avversari. Tale rissa tra i calciatori originava ad un'invasione di campo di sostenitori del Castel San Giorgio che iniziavano anche essi a partecipare alla rissa. Durante la rissa il calciatore Avallone Orlando, della Salernum Baronissi, colpiva alla testa l'avversario Carratu Pantaleone ed a questo punto il massaggiatore della Castel San Giorgio, Sig. Perna Raffaele, entrava in campo e cominciava a spingere il calciatore avversario, Avallone Orlando, per poi con violenza spropositata colpirlo con calci al volto ed all'addome, procurandogli tumefazioni sia al volto, sia ad un occhio. Il calciatore Mogavero Angelo, della Salernum Baronissi, si allontanava dalla rissa e con tono minaccioso profferiva frasi ingiuriose, minacciose e volgari al DDG e successivamente tentava con forza di entrare nello spogliatoio dello stesso e reiterava le minacce. La rissa aveva termine grazie alla collaborazione dei dirigenti di entrambe le Società. PQM questo Gst commina: la squalifica per 5 giornate al calciatore Paciello Ivan ed al calciatore Apicella Simone della Salernum Baronissi, per aver dato origine alla rissa tra i calciatori; la squalifica per 6 giornate al calciatore Cavaliere Giovanni (capitano) della società Castel San Giorgio Calcio, per averpartecipato alla rissa ed aver reagito agli spintoni avuti; la squalifica per 10 (dieci) giornate al calciatore Mogavero Angelo, della Salernum Baronissi, perché già espulso per doppia ammonizione, rientrava sul terreno di gioco e partecipava alla rissa e si avvicinava al DDG con tono minaccioso e profferiva nei confronti dello stesso, frasi ingiuriose, offensive e volgari e non contento di ciò tentava di entrare con forza nello spogliatoio del DDG ma veniva allontanato e continuava a sostare nella zona antistante lo spogliatoio del DDG; commina al Sig. Perna Raffaele, massaggiatore del Castel San Giorgio Calcio, la inibizione di mesi 8 (otto) da ogni attività per essere entrato sul terreno di gioco ,partecipando alla rissa, sospingendo a terra un calciatore della squadra avversaria e per aver colpito lo stesso al volto ed all'addome con calci, procurandogli tumefazioni al volto ed ad un occhio. La rissa aveva fine grazie alla collaborazione dei dirigenti delle Società. Commina alla Società Castel San Giorgio, l’obbligo della disputa della prossima gara casalinga a porte chiuse, a causa della omessa vigilanza che ha permesso l'ingresso in campo di propri sostenitori. Si confermano i provvedimenti di cui alla camicia di gara.

La Redazione