Serie B, squalifiche 41a giornata: tre turni a Empereur. Multate in 5

I provvedimenti del Giudice Sportivo
I provvedimenti del Giudice Sportivo

Il Giudice Sportivo avv. Emilio Battaglia, assistito da Stefania Ginesio e dal Rappresentante dell'A.I.A. Carlo Moretti, nel corso della riunione del 15 maggio 2018, ha assunto le decisioni qui di seguito riportate:

Ammenda di € 5.000,00 : alla Soc. FOGGIA per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, acceso nel proprio settore numerosi fumogeni; recidiva; sanzione attenuata ex  art. 13, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 3.000,00 : alla Soc. AVELLINO per avere suoi sostenitori, al 34° del secondo tempo, lanciato nel recinto di giuoco una bottiglietta in plastica ed un accendino; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all'art. 13, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 2.000,00 : alla Soc. ASCOLI per avere suoi sostenitori, al 24° del primo tempo ed al 45° del secondo tempo, lanciato due petardi nel recinto di giuoco; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all'art. 13, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 2.000,00 : alla Soc. TERNANA UNICUSANO per avere suoi sostenitori, al termine della gara, lanciato sul terreno di giuoco un’asta di una bandiera lunga circa centotrenta centimetri; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all'art. 13, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 1.500,00 : alla Soc. PESCARA per avere suoi sostenitori, al 25° del primo tempo, lanciato un petardo nel recinto di giuoco; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all'art. 13, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

CALCIATORI

CALCIATORI ESPULSI

SQUALIFICA PER TRE GIORNATE EFFETTIVE DI GARA

EMPEREUR Alan (Bari): per avere commesso un intervento falloso su un avversario in possesso di una chiara occasione da rete; per avere, al 38° del secondo tempo, successivamente alla notifica del provvedimento di espulsione, mentre usciva dal recinto di giuoco, rivolto al Quarto Ufficiale espressioni ingiuriose.

SQUALIFICA PER  UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

CODA Andrea (Pescara): per essersi reso responsabile di un fallo grave di giuoco.

CALCIATORI NON ESPULSI

SQUALIFICA PER  UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

ARIAUDO Lorenzo (Frosinone): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Decima sanzione).

BIANCHI Tommaso (Ascoli): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

BRUGMAN DUARTE Gaston (Pescara): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

GAGLIOLO Riccardo (Parma): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

GOLUBOVIC Petar (Novara): per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara; già diffidato (Quinta sanzione).

MOSCATI Marco (Novara): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

PESCE Simone (Cremonese): per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara; già diffidato (Quindicesima sanzione).

SABELLI Stefano (Bari): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

SCIAUDONE Daniele (Novara): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Decima sanzione).

Francesco Beccia