Colpaccio della Real Sarno, Poseidon battuta a domicilio

Real Sarno
Real Sarno

Seconda trasferta stagionale per la Real Sarno in quel di Capaccio. Avversario odierno la Poseidon, teatro dell’incontro lo stadio “Mario Vecchio”. Un avversario ostico che dopo lo 0-4 patito dalla Scafatese, ha inanellato tre successi consecutivi, lanciandosi prepotentemente in zona play-off. Mister Pastore deve far fronte a qualche assenza di troppo: in difesa con i fratelli Cozzolino out, tocca a Verderame e Zito. Davanti Squitieri, Tammaro e Mugolieri a supporto di Pierpaolo Imparato.

Prima del fischio d’inizio viene osservato un minuto di silenzio per la prematura scomparsa di Fabio Borghese, 34enne sportivo amalfitano, stroncato da un malore improvviso.

Il primo squillo é dei padroni di casa al minuto 10, ci prova Forino su punizione dal limite, ma la palla si spegne oltre la traversa. Risponde Mugolieri dalla distanza, troppo centralmente per impensierire Bracciante. É lo stesso Mugolieri a propiziare la rete del vantaggio: l’esterno napoletano raccoglie un errato disimpegno avversario, guadagna il fondo e serve al centro Imparato che, di coscia, porta avanti i suoi al 21’.

Passano sei minuti e la premiata ditta Mugolieri-Imparato concede il bis. D’Alessio perde una sanguinosa palla all’altezza dei 30 metri a beneficio di Imparato, sul quale é comunque bravo a rinvenire in qualche modo, tuttavia cadendo va a bloccare intenzionalmente la sfera con il braccio. Per Coppola é chiara occasione da gol. Rosso per D’Alessio e punizione dal limite: se ne incarica Jacopo Mugolieri che sorprende l’estremo difensore avversario sul suo palo, realizzando il primo gol in maglia granata.

Forte del doppio vantaggio e della superiorità numerica, la Real Sarno amministra senza difficoltà la situazione, non disdegnando ulteriori sortite offensive. Squitieri, Tammaro, Mugolieri ed Imparato vanno a nozze negli spazi inevitabilmente concessi dai padroni di casa e concretizzano ancor più questa supremazia, siglando il punto del 3-0, questa volta con Squitieri, bravo a lanciare Imparato davanti a Bracciante: palla da una parte, portiere dall’altra e partita in ghiaccio al 40’. Seconda doppietta consecutiva per Imparato che sale a quota 11 marcature stagionali.

La ripresa vede inesorabilmente calare i ritmi, da un lato la Poseidon in 10 uomini e sotto di 3 gol, dall’altra i ragazzi di Pastore sulle ali dell’entusiasmo per una prestazione fin qui perfetta. Il gioco è spezzettato, le emozioni lasciano il posto agli sbadigli.

I padroni di casa hanno tuttavia il merito di non disunirsi e per quanto possibile, rimanere in partita. Ci provano prima con Paolini (conclusione ravvicinata ben respinta da D’Ambrosio) e poi con Forino, bravo a raccogliere palla a limite dell’area e ad indovinare l’angolino, per la rete dell’1-3 al 70’.

Lo stesso Forino accorcia ulteriormente le distanze al minuto 81: raccoglie alla perfezione l’assist di D’Andria, controlla e conclude di sinistro alle spalle di D’Ambrosio.

La vittoria torna improvvisamente in discussione, negli ultimi minuti subentra un pizzico di paura ma il risultato non cambia più.Triplice fischio finale e prima vittoria esterna in campionato.

Fanno festa i ragazzi di Pastore, su tutti Mugolieri, insieme ad Imparato, protagonista assoluto di giornata: “sono molto contento per questo primo gol in maglia granata e spero possa essere il primo di una lunga serie, ma quel che conta é proseguire con questa striscia positiva di risultati. Mi complimento con tutta la squadra per lo spirito di gruppo e il grande affiatamento che si sta creando”. Elementi messi in risalto anche dal direttore sportivo Ventre: “7 punti in queste 3 partite rappresentano un risultato eccezionale, al di la di ogni più rosea aspettativa. La squadra sta venendo fuori in tutte le sue potenzialità, abbiamo rinforzato la rosa con innesti mirati e funzionali e i risultati lo dimostrano. Un plauso va anche al prof. Porpa (preparatore atletico [n.d.r.]), il cui contributo si sta rivelando preziosissimo.”Al di là dei 3 punti, la Real Sarno ha dimostrato una crescita esponenziale sul piano fisico e tecnico e si appresta a preparare nel migliore dei modi la partita di domenica, quando al Felice Squitieri arriverà la capolista Scafatese.

TABELLINO

POSEIDON: 1 BRACCIANTE, 2 ARUNDINE ‘00 (48’ 13 Esposito ‘00), 3 GRATTACASO ‘99, 4 SERSANTE ‘98, 5 D’ALESSIO, 6 IANNELLI, 7 SIANO (45’ 17 Paolini), 8 GIORDANO (45’ 16 Serrone), 9 ALEMAN, 10 D’ANDRIA, 11 FORINO.A disposizione: 12 Calamusa, 14 Franco ‘99, 15 Dramme ‘98, 18 Paolino.All. FUSCO.

REAL SARNO: 1 D’AMBROSIO ‘00, 2 VERDERAME ‘99 (29’ 14 Salvato ‘01), 3 ZITO ‘98, 4 PAOLINO, 5 FLORA, 6 TAMMARO, 7 MUGOLIERI, 8 SAFFIANI, 9 FIORASO, 10 IMPARATO, 11 SQUITIERI F. ‘98 (69’ 15 Egidio ‘00) (91’ 16 Falciani ‘99).A disposizione: 12 Landi ‘01, 13 Miranda.All. PASTORE.

ARBITRO: Coppola di Castellammare di Stabia.ASSISTENTI: Columbro di Ercolano, Perna di Ercolano.

RETI: 21’ Imparato, 27’ Mugolieri, 40’ Imparato, 70’ Forino, 81’ Forino.

NOTE Spettatori: 100 circa.Ammoniti: Paolino, Esposito, Forino, Tammaro, Serrone, Mugolieri, Sersante, Iannelli.Espulsi: D’Alessio, D’Andria.Recupero: 3’, 4’.

Luca Crescenzo - UFFICIO STAMPA REAL SARNO

La Redazione